Irap in eccesso

In materia di trattamento dell’eccedenza IRAP pregressa, secondo quanto chiarito dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 79/E del 29.07.2011, la richiesta in compensazione dell’IRAP a credito emergente dalla relativa dichiarazione può essere effettuata anche se il contribuente non è più obbligato a compilare l’apposita dichiarazione ed è proprio Unico ad ospitare l'Irap “in eccesso”. Viene, quindi, finalmente, risolta l’annosa questione che si poneva in ipotesi di un professionista o di un piccolo imprenditore che ritenendosi privo di autonoma organizzazione, decide di non presentare la dichiarazione IRAP, non avendo effettuato alcun versamento a titolo né di acconto, né di saldo, ma che tuttavia risulta avere un credito non richiesto a rimborso nella dichiarazione IRAP dell’anno precedente.

Pubblicata il
17/02/2020
Downloads 215